Corso di acquerello botanico

Torna a Padova Maria Rita Stirpe con il corso di disegno e acquerello botanico

L'artista Maria Rita Stirpe torna all'Orto Botanico di Padova con un nuovo corso di disegno e acquerello botanico della durata di quattro gioni (dall’8 all’11 dicembre 2016).

Il programma del corso avrà come argomento di studio piccoli frutti, bacche e foglie. I soggetti saranno studiati in un primo momento a grafite, dal vero, per coglierne la forma, il portamento, le luci e le ombre e tutti i dettagli caratteristici necessari alla realizzazione di una corretta illustrazione scientifica. Nella seconda fase si affronterà lo studio della teoria del colore, partendo dalle mescolanze tra primari, per riuscire ad ottenere il colore esatto e tutte le sfumature dei soggetti prescelti. Successivamente saranno studiati gli elementi fondamentali della tecnica dell’acquerello botanico, allo scopo di completare con il colore gli studi grafici precedentemente realizzati. Una particolare attenzione sarà anche dedicata allo studio delle diverse carte da acquerello, per riuscire a scegliere quella più adatta alla realizzazione del proprio soggetto di studio.

I materiali consigliati sono a carico dei partecipanti; al momento dell’iscrizione sarà inviato a ciascuno un elenco di quelli consigliati.

Orario del corso: 9:30-13.00; 14:00 – 17:00

Per le prenotazioni cliccare qui.

Per informazioni scrivere a: gestione@ortobotanicopd.it

 

Maria Rita Stirpe ha iniziato il suo percorso artistico nel 1995 seguendo un corso organizzato dall’Università di Roma presso l’Orto Botanico, spinta da una profonda passione per il mondo naturale. Per molti anni ha approfondito lo studio del disegno dal vero e la tecnica dell’acquerello botanico, con l’obiettivo di acquisire una personalità artistica e una conoscenza del colore che le consentisse di riprodurre sul foglio la sua personale visione dell’elemento naturale, di coglierne non solo dettagli e sfumature di colore, ma fermare l’emozione che il fiore o la pianta le trasmettono ogni qualvolta si sofferma a osservarla.

Ha iniziato la sua carriera artistica nel 2000, dopo una felice partecipazione alla mostra “Fiori in posa” organizzata dal Fai presso il Castello di Masino. Nel dicembre dello stesso anno ha avuto il piacere di esporre le sue opere nel Flower Show della Royal Horticultural Society di Londra, dove è stata premiata con una Silver Gilt Medal.

Negli anni successivi ha partecipato a numerose mostre, personali e collettive, in Italia e all’estero, in sedi prestigiose; ama ricordare:  l'Istituto di Cultura Italiana di Washington, l'Hunt Institute for Botanical Documentation di Pittsburgh, l’Accademia dei Georgofili di Firenze, il Museo Regionale di Scienze Naturali di Torino, l’Orto botanico di Roma, Catania, Palermo, Padova, il Museo di Scienze Naturali dello Stato di New York, presso Albany (USA), il Museo Nazionale Villa Pisani a Stra (VE).

Nel 2013 ha partecipato alla mostra internazionale Arte botanica nel Terzo Millennio, presso il Museo della Grafica di Pisa, a cura di Lucia Tongiorgi e Alessandro Tosi, cui ha fatto seguito, nel 2014, Botanical art in the 21st Century, presso la Shirley Sherwood Gallery, Royal Botanic Gardens Kew, Londra.

Le sue opere sono state scelte da Cairo Editore per illustrare l’Agenda Gardenia 2015; per lo stesso mensile ho realizzato i ritratti ad acquerello delle 13 erbe officinali delle caramelle Ricola, pubblicate nell’Agenda Gardenia 2016 ed esposte nella mostra personale L’Arte di Maria Rita Stirpe presso il Museo della Grafica di Pisa.

Dal 2002 si dedica con profonda passione a un’intensa attività didattica, con l'obiettivo di contribuire alla conoscenza e alla divulgazione di un genere artistico in costante equilibrio tra arte e scienza, ma prima ancora di trasmettere agli allievi la passione e gli strumenti tecnici necessari a sviluppare una loro propria personalità artistica.

Ha tenuto negli anni numerosi corsi in luoghi di prestigio e di grande fascino: i Giardini Botanici Hanbury, gli orti botanici delle Università di Roma, Palermo, Catania e Padova, l’Orto botanico di Villa Pallavicini a Genova, il Museo Nazionale Villa Pisani a Strà (VE), i Giardini di Ninfa, il Centro Convegni Abbazia di Novacella (BZ), la Villa Bardini a Firenze, i Giardini della Mortella a Ischia, il Museo della Grafica di Pisa.

Torna nel 2016 a collaborare con l’Università di Padova, tenendo un nuovo corso presso il Giardino della Biodiversità.

Pagina web dell'artista: www.mariaritastirpe.it/wordpress/